Informazioni

Domande frequenti (FAQ)

Cos'è l'osteopatia?

L'osteopatia è una medicina complementare a quella convenzionale: considera e cura l'uomo nella sua globalità e non si occupa solo del sintomo isolato dal resto del corpo o del vissuto. Il fattore fondamentale su cui si basa consiste nell'aiutare, attraverso diverse tecniche di terapia manuale, i processi di autoguarigione che il nostro corpo è in grado di mettere in atto.

 

Le sedute osteopatiche sono a pagamento?

L'osteopata ancora non entra nella sfera della medicina ufficiale, quindi le visite sono a spese del paziente.

Quanto dura una seduta?

A seconda delle esigenze, una visita osteopatica può avere una diversa durata. Per il primo appuntamento calcolate abbastanza tempo, perché si devono chiarire diversi punti, in maniera tale da capire la personalità del paziente e la terapia con cui si può intervenire. Si comincia con un'anamnesi fino ad arrivare alle vostre preoccupazioni, ansie o motivi di stress. Per tutte le sedute successive dovreste pianificare all'incirca dalla mezz'ora ai quaranta minuti.



Quante sedute si devono fare dall'osteopata?

La durata del ciclo di sedute osteopatiche varia a seconda della cronicità dei sintomi, della complessità del disturbo e della presenza di problematiche patologiche che rallentano il processo di guarigione.

In genere si varia da 3 a più sedute che possono distanziarsi da 1 a 3- 4 settimane una dall'altra.

 

Posso andare dall'osteopata in modo da prevenire eventuali disturbi?

Certamente sì. Una delle peculiarità della filosofia osteopatica è proprio quella di garantire una efficace e duratura prevenzione dei disturbi funzionali che rappresentano quasi sempre il primo gradino verso l'insorgere di patologie più complesse.

 

Sentirò male o avrò disturbi durante o dopo il trattamento osteopatico?

La preoccupazione di osteopati esperti e professionali è quella di ottenere il massimo risultato possibile con il miglior confort per il paziente. Infatti i trattamenti osteopatici sono consigliati anche a neonati, donne in gravidanza e persone anziane.

 

Quando NON devo andare dall'osteopata?

Quando non si sono ancora valutate possibili cause patologiche che possono causare i vostri disturbi. Nelle forme acute e ad insorgenza notturna. Subito dopo recenti interventi chirurgici o durante terapie farmacologiche in fase di assestamento posologico. In ogni caso l'osteopata professionista lavora in stretto contatto con il vostro medico di base o lo specialista di riferimento.


Contattateci se avete altre domande.